Brand Identity: quanto influisce sulla Customer Experience

La customer experience è l’esperienza che i clienti vivono durante la loro relazione con l’azienda, questa comprende, quindi, anche l’interazione con il brand.
Di conseguenza, una Brand Identity forte, chiara e coerente può influire positivamente sulla customer experience, migliorandola.

Indice dei contenuti

Cos’è la Brand Identity

La brand identity è l’insieme di elementi, visibili e non, attraverso i quali l’azienda si presenta ai consumatori e si rende riconoscibile.
L’identità di brand costituisce il modo in cui l’azienda vuole essere percepita dai consumatori, i valori su cui è fondata e che vuole trasmettere e il messaggio che vuole lanciare.

David Aaker definisce la brand identity come “la combinazione unica di associazioni che l’azienda ambisce a costruire e a mantenere nel tempo. Queste associazioni rappresentano la promessa che l’azienda si impegna a mantenere nei confronti dei consumatori”.

Esistono quattro tipi di associazioni:

La marca come prodotto: di cui fanno parte le associazioni riferite al prodotto, come le sue caratteristiche e il rapporto qualità/prezzo;
La marca come organizzazione: costituita dalle associazioni riferite all’organizzazione, come i suoi valori e la sua cultura;
La marca come persona: associazioni che si riferiscono ai tratti di personalità riconosciuti alla marca;
La marca come simbolo: costituita dall’identità visiva del brand, che lo rende più riconoscibile e facile da ricordare.

I sei elementi principali della Brand Identity

Secondo Jean-Noel Kapferer, uno dei massimi esperti in materia di branding, i sei elementi principali della brand identity sono:

  1. Fisici: gli attributi fisici del brand, come nome, logo, design, colori, packaging;
  2. Personalità: costituita dal modo in cui l’azienda comunica e dal tono di voce che utilizza;
  3. Cultura: valori che l’azienda vuole trasmettere;
  4. Relazione: ogni azienda deve definire il tipo di relazione che vuole avere con il proprio pubblico;
  5. Immagine riflessa: costituita dal target di riferimento dell’azienda. Ogni azienda deve definire il proprio pubblico di riferimento, in base a questo poi definirà il proprio tono di voce;
  6. Auto-immagine: come i consumatori si sentono acquistando ed utilizzando il prodotto dell’azienda.

Brand Identity Prism

La costruzione di una brand identity, però, può non essere facile come sembra.
Infatti, a volte l’identità che viene percepita non coincide con quella pianificata dall’azienda, perché i consumatori filtrano ciò che l’azienda comunica attraverso la loro personale esperienza, il passaparola, o i loro punti di vista. Il modo in cui i consumatori percepiscono la marca viene definito brand image.

Brand Identity e Brand Image

Perché costruire una Brand Identity

Avere una brand identity forte, chiara e coerente comporta alcuni vantaggi:

  • Conoscenza approfondita dell’azienda: un’identità di marca permette di conoscere più approfonditamente le caratteristiche, la personalità, i valori e gli obiettivi di un’azienda, non solo ai clienti, ma anche all’azienda stessa.
    Ciò consente di pianificare una strategia di marketing più efficace;
  • Unicità: la brand identity ti permette di differenziarti dai tuoi competitors, rendendoti unico agli occhi dei clienti;
  • Fiducia: una brand identity coerente genera fiducia da parte dei clienti verso il tuo marchio.
    È importante, quindi, che ci sia sempre coerenza tra ciò che comunichi, le decisioni che prendi e ciò che fai. Le tue azioni devono rispecchiare i valori su cui si fonda la tua brand identity;
  • Senso di appartenenza: la brand identity suscita un senso di appartenenza da parte di collaboratori e clienti che condividono i valori supportati dal brand;
  • Fidelizzazione: grazie alla coerenza, i clienti sanno di potersi fidare del tuo brand, quindi, nel momento del bisogno, continueranno a scegliere te invece di un tuo competitor.

Come costruire una Brand Identity

Per costruire una brand identity, la prima cosa che devi fare è porti alcune domande:

  • Perché, come e quando hai cominciato a pensare a sviluppare il tuo brand?
  • In quale contesto si inserisce?
  • Chi è il tuo pubblico?
  • Quale è la tua missione?
  • Quali sono i punti di forza della tua azienda? Cosa la distingue dalle altre?
  • Quale immagine vuoi dare al tuo brand?
  • Quali valori rispecchia e sostiene il tuo brand?

Successivamente, devi decidere il nome del brand ed ideare il suo logo. Il nome deve essere facile da ricordare, ma allo stesso tempo non deve essere banale.

Lo step successivo consiste nell’identificazione del tuo possibile target di riferimento, sulla base del quale deciderai quale tono di voce adottare e pianificherai la strategia di comunicazione.
Ora non ti resta che sviluppare la comunicazione della tua brand identity!

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi leggerne altri, iscriviti alla newsletter.

Fallo scoprire anche ai tuoi amici.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on telegram
Michela Catapano

Michela Catapano

Laureata in Scienze della Comunicazione ed appassionata dal mondo del Digital Marketing, in particolare dai social. Ad oggi sto intraprendendo le mie prime esperienze lavorative nell'ambito del Content Marketing, per potermi costruire le basi per una carriera in questo campo.
Brand Identity
Insieme di elementi con il quale il brand si rende riconoscibile dai consumatori.

Accedi

Non sei ancora iscritto? Registrati

Ora sei uno dei nostri!

Iscrizione effettuata con successo.